Il ritorno del Club del libro

Cari lettori e cari lettrici, questo sarà un post di risposta alla vostra esortazione ad un ritorno al Club del libro versione ‘la scelta dei lettori’. Da Settembre partirà infatti l’iniziativa Club del libro Nobel consistente nella lettura mensile di un premio Nobel, percorso a ritroso dal 2010 al primo anno in cui il celebre premio venne assegnato, il 1901. A tal proposito, vi ricordo il nostro appuntamento del 29 Settembre:

https://www.facebook.com/event.php?eid=207684939270946

Tuttavia, di questo evento si è parlato più e più volte, e insomma, chi c’è, bene, chi non c’è si perderà una discussione che – ci scommetto – assumerà toni focosi e regalerà punti di vista disparati in merito a quel capolavoro che è ‘La guerra della fine del mondo’; l’oggetto di questo post – come da introduzione – è tutt’altro.  In più e più post – e devo ammettere, con grande piacere – ho letto la vostra richiesta di tornare al nostro modus operandi solito, ossia di incontrarci una o addirittura due volte al mese per discutere di un libro scelto in base alle acclamazioni della vox populi. Incontrarci è un termine che perde il suo meraviglioso connotato umano, dato la sterilità del ritrovamento on-line, ma tutti i partecipanti al Club hanno sempre reso vive e vivaci le nostre discussioni purtroppo contenute dentro ad uno schermo virtuale.

Come potrei non accontentare i meravigliosi lettori e le meravigliose lettrici di ‘Un buon libro, un ottimo amico’?

Vi devo comunicare delle novità. Ritorna, a pieno titolo, la Gara delle citazioni, ossia una ‘gara’ che di gara ha ben poco, in cui i volontari partecipanti postano delle citazioni che vengono votate attraverso il tasto ‘mi piace’ (in alcuni casi può essere utile). A vincere la gara di citazioni saranno le 5 citazioni più votate che daranno ai vincitori la possibilità di proporre i titoli per il Club del libro ‘la scelta dei lettori’. Ma – e qui arriva la novità – non si tratta di titoli a caso. Per rendere il Club più entusiasmante, avvincente e colmo di nuovi spunti culturali e personali, Elisa ed io abbiamo selezionato i 20 titoli.  Si tratta di 10 titoli contemporanei (5 autrici e 5 autori) e 10 titoli classici (5 autrici e 5 autori).
La scelta non è stata del tutto arbitraria, ma diamo spazio ai veri protagonisti, ecco a voi, i 2o titoli.

5 autori maschi  – Classici:

  1. Balzac – Le illusioni perdute
  2. Dostoevskij – Memorie dal sottosuolo
  3. Dickens – Grandi speranze
  4. Fogazzaro – Malombra
  5. Tarchetti – Fosca

5 autrici femmine – Classici:  

  1. Shelley – Frankenstein
  2. Bronte – Jane Eyre
  3. Woolf – Al faro
  4. Wharton – L’età dell’innocenza
  5. Banti – Artemisia

5 autori maschi – Contemporanei:

  1. Calvino – Il barone rampante
  2. Rushdie – I figli della mezzanotte
  3. Pavese – Paesi tuoi
  4. Moore – Un lavoro sporco
  5. Irving – Preghiera per un amico

5 autrici femmine – Contemporanei:

  1. Wolf – Il cielo diviso
  2. Smith – Della bellezza
  3. Morante – L’isola di Arturo
  4. Fallaci – Penelope alla guerra
  5. Murgia – Il mondo deve sapere

La scelta non è stata facile e tanto meno arbitraria, ci siamo basate su consigli di lettori e lettrici che hanno alle spalle una carriera assai più solida della nostra, consigli dei nostri professori. E’ stato fondamentale per noi valorizzare gli autori e le autrici italiane, ma non abbiamo dimenticato di spaziare negli altri paesi.
La ricerca delle cinque opere classiche femminili è stata la più complicata. Non riuscivamo a trovare una grande quantità di titoli tra i quali scegliere, complice probabilmente il fatto che fino ai primi del Novecento le donne scrittrici pubblicavano le loro opere sotto pseudonimo maschile per poter ottenere la pubblicazione o, quantomeno, un po’ di attenzione sul campo editoriale.  Il primo pensiero è andato a Mary Shelley con il suo “Frankenstein”, seguita da “Jane Eyre” di Charlotte Brontë (che ai suoi esordi pubblicò sotto lo pseudonimo di Curton Bell, insieme alle sorelle) e da “Gita al faro” di Virginia Woolf.  Scavando tra i consigli letterari dell’ormai noto professore di Luana abbiamo poi trovato “Artemisia” di Anna Banti e “L’età dell’innocenza” di Edith Wharton. A questo proposito, cogliamo l’occasione per chiedervi aiuto. Se siete lettori meno smemorati di noi, più esperti del periodo in questione, non esitate a segnalarci altri titoli: li terremo in considerazione per la prossima lista.

Le scelte per quanto riguarda gli autori maschi invece sono state assai più facili, l’Ottocento e il Novecento sono ricchi di nomi imponenti di scrittori dalla penna talmente prolifica che i titoli saltavano fuori facilmente.

Vi ripeto le istruzioni per il Club:

  • partecipazione alla Gara di citazioni che si svolgerà con previo avvertimento
  • a vincere saranno i 5 partecipanti che abbiano raccolto più voti
  • i 5 partecipanti sceglieranno un titolo a testa tra i 20 titoli
  • il titolo sarà estratto tra i 5 proposti

La lista potrà essere integrata e cambiata, ma ripeto, è fondamentale garantire titoli solidi e che ci consentano una discussione costruttiva.
Non vedo l’ora di leggere i vostri commenti in merito, le vostre (son sicura che ci saranno critiche) e le vostre (spero che ci siano) approvazioni.

Luana ed Elisa 

Annunci

Informazioni su unbuonlibrounottimoamico

Un amore così grande per la lettura che farei qualunque cosa pur di fare in modo che viva. Vedi tutti gli articoli di unbuonlibrounottimoamico

10 responses to “Il ritorno del Club del libro

  • Demian

    Bene, io so già cosa scegliere, e sono pronto alla “gara”. Apprezzo tanto lo sforzo, giusto, di scegliere autori e autrici italiane, ma io ho già in mente dell’altro, della letteratura straniera, e non perché disprezzi quella italiana (anzi le mie letture dimostrano altro), ma perché ho da tempo dei desideri da soddisfare.
    A presto, per il nuovo club! 🙂

  • Rossella Mastuccino

    Che bellooo!! Però Luana l’unica cosa che ti chiedo è di avvisare magari anche un giorno prima, la data e l’ora in cui ci sarà la gara di citazioni, perchè io di solito dopo le 20 non ci sono mai sul pc, quindi non riesco mai a partecipare, se invece lo so prima magari faccio di tutto per esserci…grazie e…vinca il titolo migliore!! =)

  • Michela

    Lu, ma la lista varrà per tutto l’anno oppure ogni mese proporrete 20 titoli diversi? Visto che avete richiesto scrittrici mi viene in mente:
    – Simone de Beauvoir ‘Una donna spezzata’ (1967)
    – Natalia Ginzburg ‘Lessico Famigliare'(1963);
    – …Silvya Plath ‘la campana di vetro’ (sempre 1963);
    – Grazia Deledda’Canne al vento’ (1919);

    E poi un’altra domanda, perchè invece che fare ad estrazione non scegliamo tramite i ‘mi piace’?

  • Michela

    Cipè mi spiego meglio, i 5 vincitori della gara di citazioni sceglieranno 5 titoli, e tra i 5 potremmo scegliere tramite i ‘mi piace’ in modo che tutti possano esprimere la preferenza!

  • Federica Verdini

    Ho lo stesso dubbio di Michela:
    Ma la lista varrà per tutto l’anno oppure ogni mese proporrete 20 titoli diversi?

  • Camilla P.

    Grande idea, mi piace! 😀

  • unbuonlibrounottimoamico

    Avevo già risposto a Michela su Facebook, ma per rendere la risposta più visibile la scrivo anche qui!
    No, la lista non varrà tutto l’anno, si rinnoverà. Devo solo capire come!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: