Le due donne del Partenone, Karen Essex

Titolo: Le due donne del Partenone
Autrice: Karen Essex
Cenni sull’autrice: Sceneggiatrice e giornalista, è nata a New Orleans. Ha studiato alla Tulane University, frequentando un corso di scenografia e storia del teatro. Si dedica all’attività di scrittrice pubblicando romanzi storici come ” I cigni di Leonardo” (Bompiani) e biografie romanzate come “Kleopatra e Pharaoh”.

Anno di pubblicazione: 2008
Edizione: Bompiani
Pagine: 565
Costo: 21 euro (copertina rigida) – 10,50 (rilegato)
-> Consigliato: Sì.

 

 

Personaggi per lo più sconosciuti, o appena nominati. Sono loro, proprio loro, i protagonisti di questa incredibile storia raccontata dalla straordinaria penna di Karen Essex. Stiamo parlando della storia di Lord Thomas Bruce, VII conte di Elgin, passato alla storia come “l’uomo che portò i marmi del Partenone in Inghilterra“. E questa è la dicitura più benevola che si è conquistato con gli anni perchè, altrimenti, viene additato anche come “quello che rubò/staccò/portò via con sé i marmi del Partenone“. Insomma, esistono ancora tutt’oggi due scuole di pensiero molto diverse tra loro che interpretano diversamente la figura di questo personaggio, ancora così poco conosciuto.

Sarebbe ingiusto dire però che questo romanzo racconta solo della sua storia. Un uomo molto potente, ambasciatore, quasi ossessionato da questi preziosi marmi, simbolo di una cultura lontana e passata, ma ancora così densa di valore e ed emozione. Perchè, in realtà, Karen Essex decide di conferire il ruolo principale della vicenda a sua moglie, Mary Nisbet.
Una donna colta, ricca, scozzese che, innamoratasi di Elgin, decide di assecondare i suoi obbiettivi. Elgin infatti dovrò recarsi in Grecia e compiere altri viaggi diplomatici e lei, naturalmente, dovrà seguirlo. Mary Nisbet è una delle due donne del Partenone; cosciente del fatto che essere la moglie di un ambasciatore possa significare anche compromessi e sacrifici, intraprende lo straordinario viaggio in terre lontane, esotiche, sconosciute. Mary ci guida in un paradiso di suono, colori, gemme, spezie, gioielli e tessuti pregiati, prima a Costantinopoli, poi in Grecia, poi ancora in Francia, a Parigi. E di lei, non ci stanchiamo mai. Il suo carattere, la sua forza di volontà, il suo spirito di adattamento, la sua versatilità, la rendono un essere particolarmente affascinante. Vive nel 1800, eppure la si avverte subito vicina al nostro essere.
La filosofa Aspasia, invece, è l’altra donna del Partenone. La donna che visse da vicino e da assoluta protagonista, grazie alla storia d’amore con l’uomo più potente del tempo, Pericle, la costruzione dell’agorà, e del grandioso tempio del Partenone. Nonostante le avversità, nonostante le diffidenze rivolte al progetto e ai problemi che dovrà affrontare, Aspasia dimosterà di essere così molto vicina, seppur lontanissima, alla figura di Mary.

Karen Essex non mi ha delusa (rischiava un confronto con ‘I cigni di Leonardo’); ha costruito una storia speciale, partendo da eventi realmente accaduti per regalarci una trama ben costruita, organizzata armoniosamente attorno a queste due grandi donne. E la cosa particolare, sono anche i colpi di scena, che non ti aspetti, che non sospetti. Un romanzo che consiglio assolutamente perchè non solo è scritto in maniera eccezionale, ma perchè c’è una speciale commistione fra l’elemento storico realmente accaduto e l’aspetto romanzesco, inventanto, partorito dalla mente della scrittrice. Non possiamo sapere realmente che cosa pensassero i protagonisti, che cosa si dicessero o che cosa temessero. Per questo abbiamo avuto bisogno del lavoro, dello splendido lavoro, compiuto dalla Essex.

Chiara Coppola 

Annunci

Informazioni su unbuonlibrounottimoamico2011

Un amore così grande per la lettura che farei qualunque cosa pur di fare in modo che viva. Vedi tutti gli articoli di unbuonlibrounottimoamico2011

One response to “Le due donne del Partenone, Karen Essex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: