Il pozzo letterario | Proposte di Gennaio

Come in ogni concorso, ecco la parte più avvincente: le votazioni. In questa fase tutti i partecipanti al pozzo – ossia coloro che hanno gettato i titoli nelle oscurità – potranno portare alla luce un titoli da altri proposto e farne propria la lettura e l’eventuale promozione (che avverrà sia attraverso post che attraverso la recensione finale da accompagnarsi a foto personalizzata, il tutto sulla pagina Facebook ‘Un buon libro, un ottimo amico’. Ricordo che ognuno potrà far proprio un solo titolo e che, quando un libro verrà scelto, ovvero riportato alla luce dalle profondità del nostro pozzo letterario, sarà automaticamente depennato dalla lista sottostante e comparirà, accanto al titolo, il solo nome di chi ha lo ha prescelto. Questo è tutto. Adesso, datevi da fare per far sì che il titolo che vi siete prefigurati di leggere diventi il vostro di diritto.

Pronti? VIA! – Votazioni sino alla mezzanotte del 24 Dicembre. Dal25 Dicembre al 31 Gennaio (ci sarà invece il periodo di lettura.

Durante il periodo delle letture potete inviare le vostre recensioni con immagini a luana_cau@hotmail.it .

  • Skippy muore – Paul Murray.
    Proposto da: Nicola Manco
    Verrà letto da: Ilovebooksreader
  • Ognuno muore solo – Hans Fallada.
    questo romanzo è un capolavoro! romanzo tedesco sulla resistenza antinazista a Berlino e scritto da un tedesco! con un intreccio straordinario, molto scorrevole, una bellissima lettura!  (Nicola Manco)
  • Avevano spento anche la luna – Ruta Sepetys.
    Proposto da: Ilovebooksreader
    Verrà letto da: Claudia Pezzetti
  • Il diavolo e la signora Prym – Paulo Coelho.
    Perchè scava nell’animo umano quando la tentazione si affaccia all’orizzonte. (Ilovebooksreader)
  • Il peso specifico dell’Amore – Gianluca Antoni.
    Non perché lo abbia scritto io, ma per i commenti di chi l’ha letto. E’ un romanzo che “tocca”, che parla di amore a 360°; non solo dell’amore di coppia, ma dell’amore paterno, per il lavoro, per i propri sogni, per i figli e per la vita. Il romanzo sviscera le profonde contraddizioni dell’anima tra slanci iperbolici e cadute vertiginose, tra sogni e bisogni, tra ideale e reale. È un diario del passaggio all’età adulta, con l’accettazione dei propri limiti e la meraviglia di scoprirsi uomini imperfetti. (Gianluca)
  • La strada – Cormac McCarthy.
    Proposto da: Gianluca
    Verrà letto da: Ofelia Te Nesti
  • Leggere Lolita a Teheran – Azar Nafisi.
    Per capire meglio l’Iran e le leggi in vigore e perché la lettura in alcuni casi può essere sinonimo di salvezza, come dimostrano le ragazze protagoniste. (Simona Bernini)
  • Limbo – Melania Mazzucco.
    Una storia di rinascita, di paura e di vita vera raccontato con grazia e eleganza. (Simona Bernini)
  • Maria Teresa: una donna al potere – Edgarda Ferri.
    Fra le poche biografie che ho letto questa è forse una delle più godute. Perfettamente equilibrata fra la componente privata e poi pubblica di questa grandissima sovrana con gli attributi: non è mai troppo schematico e freddo come un libro di storia, ma non eccede neanche nel privilegiare il “gossip”, pettegolezzo ai veri fatti per cui Maria Teresa d’Austria è diventata un personaggio che si studia fra i banchi di scuola. C’è un focus perfetto, ti senti un po’ di conoscere ciò che c’è dietro al semplice titolo e nome di Maria Teresa – le sue angosce, incertezze, ma allo stesso l’incredibile tenacia, coraggio e anche testardaggine -, e hai allo stesso tempo un quadro più che completo delle sue azioni, dei fatti, in genere di qual era l’aria che si respirava in pieno ’700 dagli Asburgo. Inoltre lo stile della Ferri è perfetto per l’occasione: semplice, ma curato; scorrevole e la lettura diventa tanto piacevole quanto potrebbe esserla una lettura nella narrativa. (Anastasia Piperno)
  • Aspettando Godot – Samuel Beckett.
    Proposto da: Anastasia Piperno
    Verrà letto da: Elisabetta Vinci
  • Signori  Bambini – Daniel Pennac.
    Perché è una coccola all’anima. Col Natale che incombe, un libro come questo aiuta a mettere nella giusta prospettiva tante cose in questo periodo abusate, come l’amore, la mancanza e il “vuoto”. (Maryskye)
  • Il Discepolo – Elizabeth Kostova.
    Per chi ama la storia, i viaggi per il mondo e nel tempo e non disdegna di trovare qua e là nel racconto dei personaggi coi denti aguzzi. Quelli seri, però, eh, non quelli che al sole brillano. (Maryskye)
  • Nemico, amico, amante – Alice Munro.
    Fra pochi anni, chiunque vorrà parlare di un bellissimo racconto, o di una sottile accortezza narrativa, o di una visione del mondo tanto ricca quanto inafferrabile, dirà: “Mi ricorda un libro di Alice Munro. Lo leggerò subito” (Piero Citati )
    Dunque ho citato Citati (la cacofonia non è voluta) perché esprime in poche righe quello che penso anche io, i racconti della Munro , sono autentici piccoli capolavori. Se siete donne poi non potrà non colpirvi almeno in qualche modo, e vi guarderete intorno chiedendovi se non vi sia qualcuno che vi spia di nascosto…
    La normalità è solo una condizione apparente in questi racconti e guai a cullarvisi …Spunta sempre fuori qualcosa di inaspettato …
    E se Jonathan Frazen dichiara :”La più grande narratrice vivente del Nord America” non posso che unirmi anche io a lui , aggiungendo, inoltre, che è una delle più brave scrittrici di racconti che io (ghiotta come sono, di questo genere) abbia mai letto… Lasciatevi cullare..Partite anche voi alla volta del Canada.. Ma attenzione! Potreste non poterne più fare a meno. (Lucrezia Asile Cianciotta)
  • Kafka sulla spiaggia – Haruki Murakami.
    Io adoro Murakami, qualsiasi cosa scriva quel uomo, arriva a toccarmi in punti che non sapevo nemmeno di avere…Ma Kafka on the shore è….Ebbene Kafka on the shore è il mio preferito! O meglio quello che mi ha scalfita un po di più degli altri (per quanto gli altri siano arrivati molto molto in fondo).
    Tamura Kafka , Corvo, Nakata ,Oshima sono quasi entità reali per me..
    Il più onirico e il più surreale dei romanzi di Murakami ,ma anche il più introspettivo , perché, in qualche modo, Tamura Kafka è un pezzetto di ognuno di noi… (Lucrezia Asile Cianciotta)
  • Abbiamo sempre vissuto nel castello – Shirley Jackson.
    Proposto da: Sonia Marchioro
    Verrà letto da: Anastasia Piperno
  • Le vie dei canti – B. Chatwin. 

    Proposto da: Sonia Marchioro
    Verrà letto da: Simona Bernini

  • La ragazza di giada – Lisa See.
    Proposto da: Giusi
    Verrà letto da: Marina
  • Cuore di cane – Bulgakov.
    Proposto da: Giusi
    Verrà letto da: Nicola Manco
  • Il Conte di Montecristo – Alexandre Dumas.
    L’ho letto all’inizio dell’anno più che altro perchè ero innamorata della serie “Revenge” e ho saputo che era liberamente tratta da questo libro. Ma devo dirlo: è un capolavoro. In questo libro c’è tutto: avventura, amore, vendetta, gelosia. Tutto, davvero. La trama è complessa e geniale, con la vendetta alla base di tutto. Un libro davvero spettacolare che consiglio vivamente a chiunque! (Simo)
  • Il buio oltre la siepe – Harper Lee.
    Proposto da: Simo
    Verrà letto da: Rossella Mastuccino
  • Petrolio – Pasolini.
    Egli stesso dichiarò:””Ho iniziato un libro che mi impegnerà per anni, forse per il resto della mia vita. Non voglio parlarne, però basti sapere che è una specie di ‘summa’ di tutte le mie esperienze, di tutte le mie memorie”. (Francesca)
  • Kitchen – Banana Yoshimoto.
    Carinissimo! (Francesca)
  • Diatriba d’amore contro un uomo seduto – G. G. Marquez.
    E’ un testo teatrale molto suggestivo che si può riassumere in questa frase: “E se non lo trovo [un nuovo amore], non importa. Preferisco la libertà di rimanere per sempre a cercarlo che l’orrore di sapere che non esiste un altro che io possa amare come ne ho amato solo uno in questa vita. Sai chi? Te stronzo.” (Elisabetta Vinci)
  • Acqua in bocca – Camilleri  & Lucarelli.
    Chi ama Camilleri e Lucarelli non può non amare la partita a scacchi che giocano i due grandi giallisti intorno alla betta splendens. (Elisabetta Vinci)
  • Il sosia – Fedor Dostoevskij.
    Da grande amante della letteratura russa, non posso che tornare a proporre uno dei più grandi scrittori moscoviti. Il romanzo è davvero molto particolare, una storia che mette un po’ di inquietudine e molta, moltissima curiosità! Chiunque lo sceglierà (se mai qualcuno dovesse dargli una possibilità) lo divorerà in quattro e quattr’otto! (Andrea Ussy)
  • Il Dio del fiume – Wilbur Smith.
    Proposto da: Andrea Ussy
    Verrà letto da: Giusi
  • Venuto al mondo – Margaret Mazzantini.
    Proposto da: Ofelia Te Nesti
    Verrà letto da: Gianluca
  • Strane creature – Tracy Chevalier.
    Proposto da: Ofelia Te Nesti
    Verrà letto da: Flavia
  • Caduto fuori dal tempo – David Grossman.
    Grossman, con questo racconto a più voci che sfuma quasi nella poesia, ci consegna un vero tesoro. Non è facile scrivere della morte del proprio figlio, ma qui l’autore lo fa con una poetica e uno stile eccezionale unendo più voci accomunate dallo stesso terribile dolore. Non lascerà indifferenti i lettori più sensibili. (Claudia Pezzetti)
  • L’oro delle tigri – Jorge Luis Borges.
    Proposto da: Claudia Pezzetti
    Verrà letto da: Sonia Marchioro
  • Vendute! – Zana Muhsen.
    Un libro che ha dell’incredibile,emozionante, veritiero, Una drammatica storia di vita raccontata in prima persona da una ragazza costretta, insieme a sua sorella, a crescere troppo in fretta, lontano dalla propria terra natale, dalla propria madre ma, soprattutto, la storia di due adolescenti inglesi letteralmente vendute dal loro stesso padre. Una testimonianza agghiacciante dello sfruttamento delle donne nello Yemen. (Flavia)
  • Saltatempo – Stefano Benni.
    Proposto da: Flavia
    Verrà letto da: Serena
  • Teatro – Annibale Ruccello.
    Uno dei più grandi drammaturghi che l’Italia abbia avuto negli ultimi trent’anni, scomparso prematuramente, Ruccello ci ha lasciato una fotografia vivida e inquietante dell’Italia degli anni 80, un’Italia che cambia, dimenticando se stessa. Sono Napoli e i suoi dintorni a ospitare figure tragiche e commoventi, a volte spaventose, moderne Medea, transessuali innamorati, contesse decadute che tornano dal passato. Non posso che consigliarvi questo autore così poco conosciuto, che merita di essere scoperto. (Anya)
  • Le Beatrici – Stefano Benni.
    Uno spartito di voci per le donne e sulle donne, che è stato messo in scena da otto giovani attrici. Monologhi che si susseguono, alternandosi a poesie e canzoni. Donne protagoniste, che raccontano il loro universo, la loro rabbia, la dolcezza, l’irrequietezza. Una Beatrice che è molto poco “dantesca” e molto una di noi. Divertente, ironico, doloroso, questo piccolo capolavoro inneggia all’amore e alla forza delle donne, senza raccontare le solite banalità e i soliti personaggi, con uno sguardo attento e pungente. (Anya)
  • Una stanza tutta per sé – Virginia Woolf.
    Un saggio davvero spettacolare, che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita, sia uomini che donne, per comprendere la condizione deplorevole a cui la donna è stata costretta per tanti secoli, per capire quindi l’evoluzione della sua figura, ed inoltre soffermarsi a riflettere sulle avversità che hanno dovuto affrontare le donne scrittrici fino al secolo scorso. L’abbiamo letto per l’incontro di dicembre del club del libro di Napoli, ed è stato un incontro molto ricco e stimolante. CONSIGLLIATISSIMO. (Rossella Mastuccino)
  • Thérèse Raquin – Emile Zola.
    Proposto da: Rossella Mastuccino
    Verrà letto da: Lucrezia
  • I figli della mezzanotte – Salman Rushdie.
    Proposto da: Dora
    Verrà letto da: Luana
  • La ragazza dello Sputnik – Haruki Murakami.
    Proposto da: Dora
    Verrà letto da: Andrea Ussy
  • Le sei mogli di Enrico VIII – Antonia Fraser.
    E’ una biografia all’altezza dei più intriganti, torbidi Beautiful, Dallas etc.
    La Fraser affronta il periodo Tudor di Enrico VIII catapultandoti direttamente alla corte del re più famoso d’Inghilterra. Intrighi di corte, dialoghi del tempo, tutto è riportato fedelmente dalla Fraser. Un libro per conoscere un po’ di più (e meglio) ciò che ci fu dietro lo scisma d’Inghilterra e tutto ciò che ne successe… Senza dimenticarci che tra i protagonisti ritroviamo la ‘strega, traditrice nonchè più grande regina d’Inghilterra’ (= Anna Bolena), la sanguinaria Maria, e la grande Elisabetta I. (Gabbylovesmcr)
  • Il cavaliere d’inverno – Paulina Simmons.
    Proposto da: Gabbylovesmcr
    Verrà letto da: Dora
  • Vita – Melania Mazzucco. (Luana)
  • Il barone rampante – Italo Calvino. (Luana)
  • La regina Margot – Alexandre Dumas. (Serena Lampis)
  • Camera con vista – Edward Forster 
    Proposto da: Serena Lampis
    Verrà letto da: Anya Pellegrin
Annunci

Informazioni su unbuonlibrounottimoamico

Un amore così grande per la lettura che farei qualunque cosa pur di fare in modo che viva. Vedi tutti gli articoli di unbuonlibrounottimoamico

34 responses to “Il pozzo letterario | Proposte di Gennaio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: