Nord e Sud | Elizabeth Gaskell

Titolo: Nord e Sud
Titolo originale: North and South
elizaAutore: Elizabeth Gaskell
Cenni sull’autore: Elizabeth Cleghorn Stevenson nasce a Londra il 29 Settembre da William Stevenson e Elizabeth Hollande. Frequenta le scuole di Warwick e Stratford-upon-Avon. Nel 1832 sposa il reverendo William Gaskell, un funzionario di Cross Street Chapel e si traferiscono a Manchester. Così facendo si scontra con una società industriale fino ad allora a lei sconosciuta. Entra anche in contatto con il mondo dei lavoratori. Fra il 1847 e il 1848 pubblica i primi racconti  su “Howitts Journal”. Nel 1848 pubblica il romanzo Mary Barton. Nel 1849 conosce Dickens nel 1850 comincia a pubblicare sulla sua rivista, “Householde Words”. Nel 1853 vengono pubblicate le versioni integrali di Cranford e Ruth. Nel 1854 esce la prima puntata di Nourth and South sulla rivista di Dickens, a cui seguiranno poi le altre ventuno parti. La collaborazione con Dickens continuerà anche successivamente, quando la rivista cambierà nome in “All he Year around”. Continua a scrivere fino al 1865 quando la morte la coglie all’improvviso, il 12 novembre mentre si trovava nell’Hampshire.
Data di pubblicazione: 1855
Edizione: Jo March
Traduzione: Laura Pecoraro
Costo: 16 €
Consigliato: sì, in particolare agli amanti dell’epoca vittoriana.

Conversazione in treno con un amico.

“Chiara, dovresti proprio vedere una miniserie della BBC!”

“Ah sì, e quale?”

“Nord e Sud, tratto dal romanzo di Elizabeth Gaskell”

“Ah, lo conosco! Ma prima vorrei leggere il romanzo, guarderò la miniserie solo dopo!”.

nord e sud

 

E così, dopo questa conversazione, mi sono convinta definitivamente e ho preso in mano ‘Nord e Sud’.
Un romanzo di più di cinquecento pagine, con una copertina splendida e deliziosa, e un affresco incredibile di una società in cambiamento. Ambientato nell’800 inglese in una cittadina del nord, Milton-Northern, posto quasi esclusivamente industriale, il romanzo vede svolgersi la storia di più persone diverse. La giovane Margaret Hale, assieme al padre e la madre, che si trasferisce (per cause legate al lavoro del padre) dal caldo e accogliente sud, dalla bellissima Helstone, alla città di Milton ove si scontra immediatamente con una realtà che non le appartiene.  Oltre ad una diversità fisica fra le due città, la differenza Margaret la coglie anche nelle tradizioni, nei valori fondamentali in cui ha sempre creduto.  Margaret fa fatica ad adattarsi ad un paesaggio così grigio, così lontano dai colori di Helstone che tanto ama, non riesce ad integrarsi completamente e soprattutto, non riesce ad apprezzare persone come il signor Thornton, uomo d’industria e anche magistrato, conosciutissimo e benvoluto a Milton e altrove, ma completamente sconosciuto a Margaret, almeno fino a quel momento. Thornton incarna in qualche modo l’uomo nuovo, e l’uomo del progresso; uomo che è riuscito, nonostante gli inizi piuttosto difficili, a conquistare un posto in società, un ottimo lavoro, e un futuro prospero per la madre e la sorella. Ma, nonostante tutto questo, Margaret non è affascinata da lui come tutti gli altri; al contrario, lo disprezza profondamente, considerandolo un subdolo commerciante che si arricchisce sulle spalle di più sfortunati lavoratori. Ed è proprio a questa categoria di uomini meno fortunati  che si lega Margaret, stringendo amicizia con una lavoratrice di nome Bessy, molto malata e condannata ad una vita poco felice.  Letto con voracità, è una storia tipicamente vittoriana, che quindi consiglierei soprattutto agli amanti dell’epoca in questione e a coloro amino Jane Austen. Molte volte, infatti, il romanzo della Gaskell è stato avvicinato ad ‘Orgoglio e Pregiudizio’, con la differenza sostanziale che quest’ultimo ha sempre goduto di maggior fama e fortuna. Nord e Sud ha il pregio di evidenziare in maniera chiara e netta, questioni sociali piuttosto importanti e nuove per l’epoca come, ad esempio, la condizione di vita dei lavoratori nelle fabbriche, la questione importante degli scioperi e il punto di vista estremamente cinico e capitalista, invece, degli industriali. Pagine e pagine sono incentrate su dispute interessantissime che chiariscono e mettono in luce una sensibilità particolare che la Gaskell possiede rispetto questi temi. Probabilmente questo interessamento così forte verso le società industriali derivava  anche dalla vicenda biografica dell’autrice la quale modellò il personaggio di Margaret partendo proprio da una serie di esperienze personali. Anche per questo, forse, ‘Nord e Sud’ meriterebbe una maggiore attenzione da parte di lettori e lettrici, se non altro per riscoprire una piccola perla di letteratura inglese rimasta troppo tempo sepolta sotto la polvere.

Chiara Coppola

Annunci

Informazioni su unbuonlibrounottimoamico

Un amore così grande per la lettura che farei qualunque cosa pur di fare in modo che viva. Vedi tutti gli articoli di unbuonlibrounottimoamico

3 responses to “Nord e Sud | Elizabeth Gaskell

  • Maria Grazia

    E’ uno dei miei romanzi vittoriani preferiti e la mini-serie BBC è uno dei period dramas che più apprezzo.
    L’hai poi visto? E’ una trasposizione interessante e anche se aggiunge scene non presenti nel testo, rimane fedele alle intenzioni della Gaskell.
    Hai ragione tu, Mrs Gaskell, scrittrice e donna coraggiosa, deve ancora essere scoperta da molti.

  • Chiara Amélie Coppola

    Ciao Maria Grazia!

    Sì, l’ho vista! E mi è piaciuta tantissimo. E’ una trasposizione molto fedele che valorizza ancor di più il romanzo e la Gaskell in generale. Ed è un bene perché, in effetti, non è che sia poi molto conosciuta!

    Grazie per il commento e la lettura,
    Chiara.

  • senm_webmrs

    Legga “Wives and Daughters”, legga “Cranford”, legga “Ruth” 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: